TERRA DI CONFINE

LA GEOGRAFIA

FRI geografia 5

La Provincia del Verbano Cusio Ossola è la più settentrionale del Piemonte, incuneata nella Svizzera e confinante con il Canton Ticino a est e il Vallese a Ovest. Le Alpi Pennine e Lepontine costituiscono lo spartiacque alpino di confine. Il fiume Toce, che nasce in Val Formazza e sfocia nel Golfo Borromeo del Lago Maggiore, delinea con i suoi affluenti il sistema di valli dell’Ossola. I laghi prealpini (Maggiore, d’Orta e di Mergozzo) occupano la porzione meridionale della provincia. In meno di 20 chilometri in linea d’aria il territorio passa dalla dolcezza mediterranea del Lago Maggiore ai ghiacciai del Monte Rosa, la seconda montagna d’Europa. La varietà di ambienti e paesaggi permette un turismo integrato (lago, collina, montagna) che un’estesa e curata rete di sentieri permette di vivere con una pratica escursionistica di grande remunerazione paesaggistica.

 

 

L'AMBIENTE

FRI ambiente 4

L’unicità del territorio del Verbano Cusio Ossola è data dalla compresenza in un ambito geografico ristretto di numerosi ambienti naturali differenti. Le rive dei laghi ospitano una vegetazione di tipo mediterraneo (ulivi, aranci, limoni), i grandi giardini all’inglese e all’italiana delle 348 ville sulla sponda occidentale del Lago Maggiore e il “clima della camelia” da Verbania a Cannobio. Le valli interne sono ricoperte da boschi misti di latifoglie a predominanza di castagno fortemente modellati dalla civiltà rurale montana che si è sviluppata dal XIII al XIX secolo. Oltre gli 800 m i monti sono ricoperti da estese faggete pure (la “grande foresta” della Val Grande) che, alle quote superiori, lasciano il posto ai boschi misti di conifere e, oltre i 1500 m, ai grandi lariceti subalpini (esemplari quelli di Veglia e Devero). Oltre i 2000 m si stendono le praterie alpine su cui si trovano gli “alpeggi alti” che in estate ospitano le mandrie di bovini.
Questa varietà di ambienti si presenta in differenti forme di paesaggio sempre caratterizzate da un’armonica integrazione di natura e cultura dell’uomo alpino.

 

 

NATURA E CULTURA

FRI natura cultura 10

Storicamente nel Verbano Cusio Ossola si sono sviluppate due forme di civiltà legate alla terra: la Civiltà Rurale Montana (tra le rive dei laghi e gli 800 m di quota) e la Civiltà Alpina (quella dei Walser oltre i 1000 m).
La prima integrava agricoltura (nella piana alluvionale del Toce e sui campi terrazzati delle valli interne) e allevamento (in un complesso sistema di insediamenti permanenti e temporanei a scala). La seconda era basata quasi esclusivamente sull’allevamento sfruttando i pascoli d’alta quota e i prati da sfalcio attorno ai villaggi.
Oggi i segni della cultura materiale di queste forme di civiltà contadina sono ancora leggibili camminando sui sentieri della provincia che permettono la scoperta di antiche forme di adattamento dell’uomo al territorio.